mercoledì 18 novembre 2015

Biorisonanza che cosa è ?

FISIOTERAPIA LOCARNO / CURACELL TN PARAMEDICAL
ERNEST SCHOENMAKER
Fisioterapista dipl. e ric. C.R.S., Naturopata dipl. NVS, Posturologo RPG
Terapista Biorisonanza dipl. SEBIM (Svizzera) ric. CM
Terapista Complementare Autorizzazione Cantonale
dipl.Heilpraktiker mit Kantonale Bewilligung
Consulente ind. per tecnologie fisicali & para-medicali
Membro: NVS, ASCA, IMA-BRT, ASOB, EMLA, CIES, SPV
N° CCMS :E9462.21 + U 6326.78 / N° ASCA: 5311/ N° NVS: 2660
NIF 94384 / SUVA 35-063213 / N° EAN / N°GLN: 760 100309 0338
Ufficio: via Luini 20 # CH-6600 Locarno
Tel: 091- 751.9220 / Fax: 091-751.3883 # mobile: 079-685.6257




E-Mail




© Copyright 1999-2017 all rights reserved Schoenmaker, Ernest, Fisioterapia Locarno,

Curacell, CuracellConsulting, Curacell Terapie Naturali; via Bernardino Luini 20; CH-6600

Locarno - Switzerland





TERAPIA della BIORISONANZA
CHE COSA È ?

Informazioni per i pazienti

In questo ambulatorio si esegue la terapia della BIORISONANZA, un metodo della medicina olistica biologica, che vede la persona nel suo insieme e non come semplice somma dei singoli organi.
Dalla presente informazione potrete apprendere quale sono i principi di questa terapia e in quali ambiti essa può venire efficacemente applicata.

Qual è il principio terapeutico ?

La terapia della Biorisonanza è un metodo terapeutico e energetico. Essa sfrutta a scopo terapeutico le energie, o meglio le oscillazioni (frequenze) proprie del paziente.
Studi nel campo della biofisica hanno dimostrato che i processi biochimici del corpo umano sono controllati e regolati da un campo elettromagnetico che lo circonda. Si tratta di una scoperta rivoluzionaria che ha spianato la strada verso nuovi applicazioni nell'ambito della medicina olistica.

Introduzione
Il medico tedesco F. Morell fece tesoro di tale conoscenze e sviluppò già nel 1977 un nuovo metodo terapeutico.
Con il contributo delle ricerche scientifiche del professor C. Smith della Salford University in Inghilterra
nel 1977 fu sviluppato la terapia della Biorisonanza (detta TBR o BRT). Da queste ricerche si è potuto stabilire che esiste la profonda correlazione tra energia e materia, già nota dall'inizio del secolo grazie alle scoperte di Albert Einstein, si rileva come una particolare frequenza elettromagnetica associata a ogni tipo di sostanza sia organica che inorganica (sostanze da esseri viventi rispettivamente da materia morta).
Le frequenze sono delle oscillazioni elettromagnetiche legate ai movimenti di protoni, elettroni e neutroni della struttura atomica della materia che effettuano un controllo energetico su tutti processi biochimici degli esseri viventi. Studi nel campo della biofisica hanno dimostrato che i processi chimici nel corpo umano sono controllati e regolati d’un campo elettromagnetico che lo circonda.
Morell si rese conto di quanto fosse più semplice intervenire a fini terapeutici, direttamente sul livello di controllo bioenergetico (oscillazioni del campo elettromagnetiche)(che controlla a sua volta tutti processi biochimici), piuttosto che sui complessi processi chimici, come avviene ad esempio attraverso i medicinali. Fu dunque messa a punto un apparecchio in grado di captare le oscillazioni dal livello di controllo bioenergetico (le oscillazioni del campo elettromagnetico) dell'organismo e di elaborare i segnali terapeutici individuali. Considerato tuttavia, che tali oscillazioni erano costituite sia da frequenze fisiologiche (sane) che patologiche, si rese necessario inserire nell'apparecchio di BIORISONANZA “BICOM” un filtro che separasse l’uno dall'altra.
A questo punto fu possibile trattare in modo mirato, ridurla o eliminare del tutto le frequenze patologiche (nell' organismo umano le frequenze patologiche si formano ad esempio in seguito a patologie non sanate, veleni, virus, batteri, tare genetiche, ecc.)
Grazie a questo procedimento è possibile eliminare i campi di disturbo e rafforzare le forze di autoregolazione, e auto guarigione dell'organismo, in modo tale che esso sia in grado di avviare processi di disintossicazioni e risanamento.





In quali ambiti si può applicare la terapia?

La terapia della BIORISONANZA raggiunge risultati eccellenti nel trattamento di patologie d’aggressioni auto-immunitarie come le allergie ed intolleranze alimentarie. Tuttavia, anche nel caso di neuro-dermatite, asma bronchiale, bronchite asmatica, gravi eczemi cronici, e poliartrite. Questa terapia può portare in larga percentuale alla guarigione patologie funzionali. Lo spettro di applicazione terapeutica risulta, ad ogni modo, decisamente più ampio.
In via generale, da ogni parte malata dell'organismo umano possono essere captate e utilizzate a fini terapeutici oscillazioni patologiche. Questo dato spiega perché la terapia della BIORISONANZA non è limitata a determinati quadri clinici.
Il vostro medico o terapista potrà fornirvi al riguardo informazioni più dettagliate.

L’apparecchio di BIORISONANZA BICOM è uno strumento terapeutico della medicina classica che considera l'aspetto energetico di tutto l'organismo. Pertanto esiste uno spettro di applicazione terapeutica molto ampio che tocca i diversi campi della medicina. Il trattamento deve, a seconda dei casi, essere ripetuto più volte. Questo dipende dal tipo di malattia o dalla condizione di salute. Non è da dimenticare che si tratta di una medicina “regolatrice”, come ad esempio l’agopuntura e l'omeopatia infatti non mostra subito effetti immediati come può avvenire con quella chimica, ha però il vantaggio di essere curativa in maniera causale ed olistico e non solo sintomatica. Un obiettivo importante della BIORISONANZA è quello di stimolare il corpo, attivando le forze di regolazione del proprio organismo nel senso di una auto guarigione. Perciò la BIORISONANZA si rivela particolarmente utile in caso di carenze immunitarie, allergie alimentarie, allergie da inalazioni, intossicazioni da veleni ambientali (incluso l’amalgama) o da virus, o per stimolare la cicatrizzazione di ferite post operatorie.
È pure indicato per la cura dei reumatismi, dolori di diversa natura come nevralgie, emicranie, cefalee di origine allergica e sindrome mestruale. Inoltre può ottimizzare le varie tecniche di preparazione al parto con uno specifico programma di ginnastica biomedica. La terapia della BIORISONANZA si è dimostrata altamente efficace anche in ambiti che non sono accessibili con altri metodi della medicina classica (per esempio nella terapia antiallergica nell'eliminazione delle tossine attraverso la riduzione diretta o l'eliminazione delle oscillazioni immagazzinati nel corpo o di allergeni e tossine). Un altro considerevole vantaggio è quello di poter amplificare le frequenze elettromagnetiche dei farmaci. Per tale motivo può essere utilizzato come metodo integrativo durante le cure tradizionali, soprattutto per ridurre le quantità di medicinali da assumere e evitare così eventuali effetti collaterali, nonché ad abbassare il livello di intossicazione nell'organismo. In pratica le oscillazioni elettromagnetiche dal farmaco vengono amplificate direttamente verso l'organismo interessato a traverso gli elettrodi applicati sul paziente. Per reintegrare e potenziare il risultato terapeutico si possono preparare delle soluzioni di minerali ai quali vengono trasmessi i segnali elettromagnetici dal farmaco.
La Biorisonanza e una terapia BIO energetica che stimola il corpo a autoregolarsi a ritrovare il proprio equilibrio e energetico portando verso la auto guarigione di malattie o disturbi funzionali relativi a diversi organi attraverso l'eliminazione delle oscillazioni dannose, provenienti da fattori esterni o da squilibri interni ai quali fanno capo tutte le malattie.

Nessun effetto collaterale
Dalle esperienze terapeutiche raccolte negli ultimi 38 anni non sono emersi effetti collaterali. nel corso del trattamento le patologie croniche possono passare a uno stato acuto. Ciò risulta favorevole, in quanto il corpo segnala in tal modo che è in grado di reagire a disturbi che perdurano da anni. La terapia della Biorisonanza è una forma di trattamento che non vi sottopone ad alcun carico organico, non è dolorosa ed è quindi ideale come metodo terapeutico per i bambini.

Come riesce BICOM ad individuare la causa del disturbo organico ?
Il BICOM è uno dei sistemi di Biorisonanza più sviluppato che contiene due componenti: quella diagnostica e quella terapeutica. La parte terapeutica si basa sul principio della Biorisonanza elettromagnetica. Quella diagnostica invece viene effettuata tenendo conto dell'elettro agopuntura secondo Voll, o la kinesiologia. Con il BICOM, grazie ad un elettrodo conduttore che viene sistemato o nei punti finali dei meridiani, di elettro agopuntura del paziente, è possibile di captare le oscillazioni, di ogni sistema, organo interno e verificarne la funzionalità o condizione, nonché i disturbi Bioenergetici. Si possono diagnosticare allergie e inalative o alimentare, intolleranze e intossicazioni causate dal veleno dell'ambiente, amalgama (otturazioni dei denti) o altre patologie. Dopo una terapia di prova con le oscillazioni invertite della sostanza da testare, si misurano i punti verificandone il miglioramento ottenuto. Utilizzando misurazioni successive si restringe il campo della possibile causa di un disturbo e si delinea una terapia BICOM. L'apparecchio BICOM dispone di una memoria che contiene 307 programmi fissi per oltre 400 indicazioni. In più questo sistema offre la possibilità di individualizzare e adattare i programmi con innumerevoli variazioni dei parametri ai bisogni dei pazienti.
Un altro metodo di test utilizzato è quello della chinesiologia. Si eroga un segnale p.e. da un alimento sul corpo dell’paziente e si fa un test di chinesiologia per analizzare se questo segnale dà una risposta positiva dal corpo e per individuare se questo tipo di terapia in quel momento va bene al corpo.

In che modo funziona la terapia Biorisonanza ?

Le frequenze associate ai sistemi di organi del corpo umano vanno da 10 a 150'000 Hz. La particolarità del BICOM e quella di individuare e separare le oscillazioni sane da quelle patologiche e di eliminare le ultime.
Grazie a questo procedimento è possibile eliminare i campi di disturbo e rafforzare le forze di auto guarigione dell'organismo in modo tale che esso sia in grado di avviare un processo di disintossicazione e risanamento.
I segnali elettromagnetici di controllo, dentro e intorno al corpo umano, possono essere captati mediante gli elettrodi collegati al paziente e trasmessi al apparecchio attraverso dei cavi. Tali segnali contengano tutte le informazioni patologiche e fisiologiche che consentono di produrre un segnale terapeutico specifico e individuale.

In quali ambiti si può applicare efficacemente la terapia ?

Scopo della terapia è quella di ridurre, o addirittura cancellare l'informazione patologica e se indicato, di rafforzare le oscillazioni fisiologiche. A tale scopo le informazioni patologiche possono essere isolate grazie a un filtro incorporato nell'apparecchio e invertite elettronicamente. Le informazioni così invertite e ritrasmesse direttamente al paziente mediante elettrodi andranno a sovrapporsi all'oscillazione dell'originale. Ciò comporta la riduzione o a dirittura la completa eliminazione, delle frequenze patologiche e il conseguente ripristino della capacità di regolazione dell'organismo che risultano non più impedite. A un miglioramento della situazione energetica biofisica corrisponde automaticamente una graduale normalizzazione dei processi biochimici, ovvero la guarigione del paziente.
Infine, per ottenere un segnale terapeutico ancora più preciso è possibile servirsi di secrezioni e escrementi del paziente.



Abbiamo bisogno della vostra collaborazione !

Dovreste immediatamente comunicare al vostro terapista se doveste notare reazioni non gravi come sudorazione, capogiri o sensazioni particolari ad una parte del corpo durante o dopo la terapia. Esse rappresentano importanti indicazioni sulle possibili cause della malattia e quindi costituiscono per il suo terapista importanti informazioni per l'impostazione della terapia ideale. Dopo il trattamento dovreste bere quotidianamente almeno 3 litri d'acqua con pochi minerali, affinché il vostro organismo possa espellere rapidamente delle tossine mobilizzate dalla terapia Biorisonanza. Altre misure che stimolano l'eliminazione di tossine: come clisteri, docce frequenti, bagni con sodio bi-carbonato, ecc. sono vivamente consigliate.
Successivamente alla terapie dovreste astenervi per almeno 6 ore dall’assumere alcolici.
È vivamente consigliato di seguire una dieta equilibrata p.e. quella di pasti separati; (dissociati) a mezzo giorno; carboidrati (con un solo tipo di carboidrati, e alla sera pasto proteico (con un solo tipo di proteine), in combinazione con una sola verdura.
Inoltre è vivamente consigliato di controllare la PH dell'urina 3 volte al giorno per 10 giorni scrivendo un rapporto oltre di questi valori, anche quello che avete mangiato e come è stato preparato. (prima volta a digiuno, seconda volta 2 ore dopo il pasto a mezzo giorno, e la terza volta 2 ore dopo il pasto della sera.
Di recente si è visto che le allergie e le intolleranze alimentarie sono più difficile di trattare causa il continuo cambiamento di coltivazione e produzione dei alimenti, per le quale vengono sempre di più utilizzate nuove tecnologie, ma soprattutto introdotti sempre più diversità di pesticidi, fungicidi, e erbicidi. Al paziente, in caso di intolleranza alimentare e di allergie,viene chiesto di portare con se le sostanze native, cioè le sostanze con le quali ha da fare direttamente; p.e. alimenti. Questo vale anche per la polvere di casa e il polline. Queste possono essere raccolte tramite una bacinella d’acqua. Poi si mettono in un contenitore, oppure chiedete al vostro terapista un'ampolla nella quale potete mettere quest’acqua con le informazioni di, e con questi polveri, inclusi i pollini. (Il ponte molecolare dell’acqua è capace di memorizzare campi elettromagnetici di bassa intensità. Cosi acqua con questi informazioni funziona come portatore di informazioni di un spettro campo elettromagnetico )
Inoltre si raccomanda vivamente al paziente di fare un programma di purificazione dell’fegato, al più presto possibile, ma dopo la misurazione ed il rapporto del PH dell'urina, e di ripetere dopo 2 mesi e di nuovo dopo ogni 6 mesi.
In effetti si vede che in medicina la cistifellea tante volte rimane otturata con il suo escremento, causando problemi di digestione. Purtroppo la filosofia corrente è di fare un'ectomia (togliere chirurgicamente). Questo però da di nuovo un intolleranza al latte, e lattosio, che poi è difficile di trattare con la Biorisonanza.

Limiti della terapia
Esistono naturalmente degli ambiti in cui anche la terapia della Biorisonanza non ha successo, come per esempio in certe forme di disturbi psichici o danni genetici, o danni strutturali morfologici avanzate; p.e. ernia del disco. (Quest' ultimo può essere risolto con la riprogrammazione della postura).
L'obiettivo principale - è frequentemente raggiunto - dalla terapia BIorisonanza, è tuttavia quello di offrire all' organismo una della opportunità di auto guarigione, e autoregolamento.





Contro indicazioni della terapia
In generale sono contro indicati di fare la terapia: Donne in gravidanza, e le persone con

impiantati d'organi.
Esistono naturalmente degli ambiti in cui anche la terapia della BIORISONANZA non può

sortire dei successi, ad esempio certe forme di disturbi psichici o danni genetici.
L'obiettivo principale - è frequentemente raggiunto - della terapia BIORISONANZA, è

tuttavia quello di offrire al organismo una della opportunità di autoguarigione, e

autoregolamento.


PANORAMICA DI TRATTAMENTO CON LA BIORISONANZA OLISTICA

1. Anamnesi approfondito (30 minuti circa).
2. E.v.t. esame di iridologia (30 minuti circa).
3. Test con elettro agopuntura secondo Voll per registrare la situazione di energia in tutti meridiani e scoprire i meridiani dove c'è mancanza di energia (30 minuti circa).
4. Test 5 elementi, secondo la medicina cinese, in mancanza di energia, e le loro meridiani connessi con organi con un deficit di energia, e le loro cause (15 minuti circa).
5. Test di ampolle combinate, allergie, intolleranze alimentari, sostanze chimiche, conservanti, insetticidi, pesticidi, micosi e microbi come p.e. parassiti (30 minuti circa).
6. Test di chinesiologia attraverso la preparazione per la funzionalità ed efficacia individuale della chinesiologia.


La durata del primo test di Biorisonanza è di 2,15’ ore circa

Avvertenza importante: Non si fanno diagnosi medicali con la Biorisonanza ! I risultati di test con la Biorisonanza, Elettroagopuntura secondo Voll, e la chinesiologia, sono unicamente a scopo terapico. I test fanno vedere la risposta del corpo su un segnale con onde elettromagnetici specifici. Se risulta adatta per il corpo, si fa una strategia di trattamento con queste testate onde elettromagnetici specifici, visto che il test fa vedere la positività per il corpo. Questo non è in nessun modo da interpretare come un diagnosi; di presenza di sostanze an-, o, organici, batteri, viri, parassiti, metalli pesanti, tossine, malattie o altro ! Vuol dire soltanto che l’erogazione inverso sul corpo, del spettro elettromagnetico di queste sostanze, fa bene al corpo.
Tutto qui.

La ragione, il perché, come mai, con l’ipotesi, è unicamente riservato ai ricercatori scientifici, e al personale sanitaria diplomata nella materia sanitaria, e diplomata nella materia di Biorisonanza.
Lo scopo di essa è sempre di stimolare l'autoregolazione, e capacità di auto guarigione del corpo.
Questi test non sono diagnostici in senso della diagnosi medicali. Questo per il fatto che gli stessi non sono approvati scientificamente validi e paragonabili con gli esistenti test diagnostici in medicina.

In caso che una persona non lascia fare un diagnosi medicale, e rifiuta le analisi e test standard conosciuti nella medicina; questa persona prende tutta la responsabilità, di non aver fatto un diagnosi medicale.
Un diagnosi medicale va controllato dal paziente, e spiegato dal medico, sopra tutto la etiologia, cioè: il perché; come mai.
Fare un diagnosi medicale non implica di dover seguire terapie proposte. Dopo la spiegazione dal medico di possibile terapie, assieme con le alternative raccolti, sta la paziente di scegliere, in base di informazioni raccolte in maniera educata, e buon senso logico.


Quindi le diagnosi medicale attraverso i test diagnostici standard conosciuti nella medicina, restano necessari, e devono essere fatti per concludere le diagnosi fatte dal medico !
Con la Biorisonanza non si fa nessun diagnosi medicale.







© Copyright 1999-2016 all rights reserved Schoenmaker, Ernest, Fisioterapia Locarno,

Curacell, CuracellConsulting, Curacell Terapie Naturali; via Bernardino Luini 20; CH-6600

Locarno - Switzerland





Bibliografia sull'argomento
Informazioni dettagliate sulle terapia della BIORISONANZA sono contenute nel seguente

volume di cui esiste anche la versione in inglese.



Bioresonanz- und Multiresonanz-Therapie (BRT), Volume 1
Karl F. Haug Verlag, Heidelberg
ISBN 3-7760-1270-6



BICOM Resonanz-Therapie (BRT)
Diagnose- und Therapiesystematik im ultrafeinen Bioenergiebereich
4., verbesserte Auflage
Martin Keymer (Hrsg)
ISBN: 3-7760-1552-7
Karl F. Haug Verlag, Heidelberg



“Allergien“
Die sanfte Revolution einer neue Heilmethode
Desanka Petricevic-Riedl – Ärztin
Günter Zühlke – Zahnarzt
ISBN: 3-925127-17-8
Verlag: Möwe Verlag, In der Ritzbach 13, 65510 Idstein/Ts



“Parasiten – Die verborgene Ursache vieler Erkrankungen“
Autor: Alan E. Baklayan
Verlag: Wilhelm Goldmann Verlag, München
ISBN: 3-442-14163-X



“Strahlungsfelder“
Erdstrahlen und Elektrosmog
Autor: Luise Weidel
Verlag: Eigenverlag: Luise Weidel, Grünenthal 6, D-52078 Aachen, Fax: +49-241-9800218



Links per altre lingue: Tedesco (Deutsch) e Inglese (English):
http://www.regumed.ch
http://www.regumed.de

Nessun commento:

Posta un commento