lunedì 14 settembre 2015

Biorisonanza Olistica e Biorisonanza con sostanze isolati in ampolle
Spiegazione, sua Storia, procedere

Fin dall'inizio sull'esistenza sulla Biorisonanza, lo scopo era, ed è ancora oggi; di permettere al corpo una migliorazione della sua autoregolazione. In fatti questo è il scopo centrale della Biorisonanza.




Introduzione Storia della Biorisonanza


Data di primo utilizzo d’un dispositivo EAV (elettro agopuntura secondo Voll) è 1953 da Dr.med.Reinhold Voll
Il primo dispositivo è stato Dr. Voll determinare lo stato energetico dei punti di agopuntura.
Nel corso di una manifestazione nel 1954 è stato scoperto per caso, di prova, se il pazienti tiene uno o alcuni farmaci in mano, avviene un miglioramento dei valori di misuramento ai punti terminali della agopuntura. Questo è chiaramente un reazione fisico e non una reazione chimica.
Questa è stata la nascita del test dei Medicamenti attraverso la elettro agopuntura (EAP).
Da allora in poi, è possibile determinare mediante prove EAP, quale farmaco è il più appropriato per un paziente.

Al fine per semplificare e razionalizzare il processo di test, fu suggerito da Dr. Morel, un "discepolo" di Dr. Voll , un modo che trasmettono informazioni da un pannello di test di medicamenti con l'aiuto di un trasmettitore sul paziente. Ciò è stato fatto con successo. Questo ha dato Il Morel Dr. e,
cosi introdotto l'idea di prendere informazioni energetico di una malattia, direttamente dal paziente per essere sfruttato, modificando il segnale e di ridare / trasmettere questo segnale come terapia sul corpo del paziente.
.
Questa è stata la nascita di biorisonanza nel 1977.
Tra il 1977 e il 1978 è venuto il primo singolo sotto dispositivo sotto il nome “MORA” sul mercato. Nella successiva
Con lo sviluppo è stato integrato nel 1980, in una parte un dispositivo test EAV (elettro agopuntura) per fare dei misuramenti (EAP).
Nel 1987, il primo dispositivo con il nome BICOM è venuto sul mercato con una serie di miglioramenti apportati tecniche e terapeutiche.


L'uso di fiale di prova nasce dalla test allergologici. Allergie erano anche in quel
Quando un problema di salute: Come si può determinare l'effetto ottimale di un farmaco con il test EAV, così poi si può anche determinare sostanze stressante (alimenti intolleranti c.q. allergeni) o sostanze tossici o dannosi per il corpo.
Sostanze (tossine) o alimenti (allergeni) per scoprirlo.
I kit per il test vengono per la prima volta sul mercato intorno al 1990. Erano inizialmente kit per testare allergie alimentari e additivi.
Si può anche utilizzare un alimento nativo per d’un allergia, ma in pratica è più efficiente, di avere un kit, e un sistema di prova con alimenti più popolari e additivi.

1992-1993 le possibilità per testare altri sostanze stressante è stato esteso e sempre più ampliato, e introdotto sotto il nome di test della tecnologia di rete (VTT). Ma nel tempo si è rivelata, con la costante Prolunga con gli kit di test, sempre con nuove e diverse sostanze, per mette in pratica come impraticabile.
Intorno all'anno 1999, la società Regumed adotta un sistema di fiale di raccolta sotto il nome
Introdotto; Sistema test con Ampolle combinato “KTT”; una tecnica di prova con cui i lunghi test potrebbero essere aggirati.


Con l'avanzare della tecnologia, l’informatica ha iniziato la digitalizzazione delle informazioni sulle sostanze.
Nel febbraio 2002, dopo tre anni di sviluppo e test di un nuovo software per il dispositivo BICOM è stato introdotto, in cui le informazioni vengono ordinati da agenti patogeni diversi, per categoria, sono archiviati digitalmente.

Nessun commento: